Menu
Al-Baqara
2.41. E credete in ciò che ho fatto scendere a conferma di quello che già era sceso su di voi e non siate i primi a rinnegarlo: non svendete i Miei segni per un prezzo vile. E temete soltanto Me.
2.42. E non avvolgete la verità di menzogna e non nascondete la verità ora che la conoscete.
2.43. E assolvete all'orazione, pagate la decima e inchinatevi con coloro che si inchinano.
2.44. Ordinerete ai popoli la carità e dimenticherete voi stessi, voi che leggete il Libro? Non ragionate dunque ?
2.45. Cercate aiuto nella pazienza e nell'adorazione, in verità essa è gravosa, ma non per gli umili
2.46. che pensano che invero incontreranno il loro Signore e che invero torneranno a Lui .
2.47. O Figli di Israele, ricordate i favori di cui vi ho colmati e di come vi ho favorito sugli altri popoli del mondo.
2.48. E temete il Giorno in cui nessun'anima potrà alcunché per un'altra, in cui non sarà accolta nessuna intercessione e nulla potrà essere compensato. Essi non saranno soccorsi .
2.49. E [ricordate] quando vi abbiamo liberato dalla gente di Faraone che vi infliggeva le torture più atroci! ...Sgozzavano i vostri figli e lasciavano in vita le vostre femmine. In ciò vi fu un'immensa prova da [parte del] vostro Signore
2.50. E quando abbiamo diviso il mare per voi, quindi vi abbiamo tratti in salvo e abbiamo annegato la gente di Faraone, mentre voi stavate a guardare.
2.51. E quando stabilimmo con Mosè [un patto in] quaranta notti..e voi vi prendeste il Vitello e agiste da iniqui.
2.52. Ma Noi vi perdonammo: forse ne sareste stati riconoscenti.
2.53. E quando abbiamo dato a Mosè il Libro e il Discrimine : forse sarete ben guidati!
2.54. "E quando Mosè disse al suo popolo:""O popol mio, invero vi siete fatti un grande torto prendendovi il Vitello. Pentitevi al vostro Creatore e datevi la morte : questa è la cosa migliore, di fronte al vostro Creatore "". Poi Allah accolse il vostro [pentimento] . In verità Egli accoglie sempre [il pentimento], è il Misericordioso."
2.55. "E quando diceste:""O Mosè, noi non ti crederemo finché non avremo visto Allah in maniera evidente "". E la folgore vi colpì mentre stavate guardando."
2.56. Poi vi resuscitammo dalla morte: forse sarete riconoscenti.
2.57. "E vi coprimmo con l'ombra di una nuvola, e facemmo scendere su di voi la manna e le quaglie:""Mangiate queste delizie di cui vi abbiamo provvisti!"". Non è a Noi che fecero torto, bensì a loro stessi."
2.58. "E quando dicemmo:""Entrate in questa città e rifocillatevi dove volete a vostro piacimento, ma entrate dalla porta inchinandovi e dicendo ""perdono"". Noi perdoneremo i vostri peccati ed aumenteremo coloro che avranno operato il bene""."
2.59. Ma gli empi cambiarono la parola che era stata data loro. E facemmo scendere dal cielo un castigo sugli empi, per castigare la loro perversione.
2.60. "E quando Mosè chiese acqua per il suo popolo, dicemmo: ""Colpisci la roccia con il tuo bastone""E, improvvisamente, sgorgarono dodici fonti, e ogni tribù seppe dove doveva bere! ""Mangiate e bevete il sostentamento di Allah e non spargete la corruzione sulla terra""."
Rechercher dans le Coran
Accès sourates
Accès versets
/